maggio 2014 |  http://www.cesariodeiako.blogspot.com

28 maggio 2014

UTILIZZARE PIU’ ACCOUNT SKYPE CONTEMPORANEAMENTE



Tutti voi conoscerete sicuramente il noto software Skype. Uno dei problemi, però, che affligge spesso gli utenti di questo programma è l’impossibilità di gestire due account Skype contemporaneamente.
Anche se non esiste un metodo immediato per fare ciò è possibile ricorrere ad un piccolo espediente per gestire due o più account Skype contemporaneamente, infatti è sufficiente seguire la seguente procedura:
come prima cosa cliccare su un punto vuoto del desktop, poi sul sottomenù “Nuovo” quindi su “collegamento”.
Ora al campo “Immettere il percorso per il collegamento” inserire il percorso
"C:\Program Files\Skype\Phone\Skype.exe” /secondary
Se si dispone di un sistema a 32 bit altrimenti:
"C:\Program Files (x86)\Skype\Phone\Skype.exe" /secondary
Se si dispone di un sistema a 64 bit.
Ora cliccare sul pulsante “Avanti” e inserire il nome del collegamento (ad esempio “Skype multi”) per concludere fare click sul pulsante “Fine”.
Da questo momento in poi per eseguire più istanze di Skype è sufficiente cliccare sul collegamento appena creato.
Nota bene: è possibile che sorgano alcuni conflitti nel caso in cui due o più istanze di Skype utilizzino in contemporanea le stesse periferiche.

CONSULTARE LA COPIA CACHE DI UN SITO WEB



Spesso capita di voler consultare la vecchia versione di un sito web o di voler consultare informazioni contenute in un portale web che ormai non è più attivo.
Per fortuna si può recuperare la vecchia versione dei siti web semplicemente attingendo alla cache dei motori di ricerca; ognuno di essi, infatti, conserva sui propri indici le vecchie copie dei siti indicizzati.
Per fare ciò accedere al sito web http://www.cachedpages.com ed inserire nella casella di ricerca l’URL della pagina non più disponibile.
Dopo aver fatto ciò si può scegliere di visualizzare varie versioni cache di diversi motori di ricerca semplicemente cliccando sui pulsanti sottostanti alla casella di ricerca.

15 maggio 2014

DISATTIVARE ONEDRIVE SU WINDOWS 8.1



OneDrive è profondamente integrato in Windows 8.1 e questo può dar fastidio a molti utenti che utilizzano servizi alternativi come ad esempio Google drive.
Per disabilitare Microsoft OneDrive da Windows 8.1 è sufficiente scaricare l’archivio denominato “Attiva_Disattiva_OneDrive_windows_8.1.zip”, cliccare sul file “Disable_SkyDrive_Integration.reg” e confermare tutte le eventuali richieste.
Per annullare le modifiche cliccare sul file “Enable_SkyDrive_Integration.reg”.
Per scaricare l’archivio fare click qui.

04 maggio 2014

RIMUOVERE TOOLBAR E SPYWARE CON ADW CLEANER

Spesso quando si effettua l'installazione di software gratuito sul computer vengono proposte svariate installazioni di componenti aggiuntivi, toolbar, o software sponsor che non sono necessari per il funzionamento del programma da installare e possono essere superflui o addirittura dannosi per il funzionamento di Windows.
Se non si prestano ,quindi ,le dovute precauzioni durante l'installazione dei vari software ci si ritroverà alla fine con un browser pieno zeppo di spyware e componenti aggiuntivi che non fanno altro che rallentare la navigazione visualizzando numerose pubblicità o inoltrando i dati di navigazione della macchina in uso a terzi.
In questo post abbiamo spiegato come liberarsi delle toolbar dannose con l'impiego di Junk Ware.
Oggi invece vi vogliamo illustrare un altro software portatile e gratuito denominato ADW Cleaner che permette di liberare il vostro computer dagli "schifosissimi" componenti aggiuntivi dannosi installati dagli utenti sbadati o inesperti.
Innanzitutto per utilizzare ADW Cleaner scaricarlo dal link a fine post ed eseguirlo con i diritti di amministratore.
Per fare ciò cliccare con il tasto destro sul file eseguibile del software e scegliere la voce "Esegui come amministratore"; ora confermare eventuali richieste del controllo account utente per permettere l'esecuzione dell'applicazione con permessi elevati.
Una volta lanciato ADW Cleaner accettare le condizioni d'uso e cliccare sul pulsante "scansiona" per avviare la scansione.
Al termine di quest'ultima verranno visualizzati i risultati suddivisi in varie schede per effettuare la rimozione dei componenti nocivi : selezionare tutte le voci rilevate e cliccare sul pulsante "Pulisci".
Ora chiudere tutte le applicazioni e cliccare "Ok" della finestra che appare.
Al termine della pulizia verrà richiesto il riavvio del computer per confermare cliccare nuovamente su "Ok" e attendere che il processo venga ultimato.
Infine verrà visualizzato un file di log che elenca gli elementi rimossi.
Per scaricare ADW Cleaner cliccare qui.

UTILIZZARE VODAFONE INTERNET KEY ZTE K3806-Z CON QUALSIASI OPERATORE



Qualche giorno fa mi è capitata sotto mano una chiavetta 3G Vodafone Internet key ZTE K3806-Z bloccata e brandizzata da Vodafone.
Il proprietario della Internet key però non possedeva una sim di questo operatore e pertanto il dispositivo era inutilizzabile con la sua sim.
Per fortuna esiste una procedura semplice e veloce che permette l'utilizzo della chiavetta 3G con tutti gli operatori.
Per cominciare inserire la sim di un operatore diverso da Vodafone e collegare il dispositivo in una porta usb libera, installare il software di gestione Vodafone contenuto all'interno della chiavetta; dopo qualche secondo rimuovere e reinserire il dispositivo, disinstallare il software Vodafone precedentemente installato e infine riavviare il computer con l'Internet key inserita nel pc.
Così facendo Windows riconosce il dispositivo come modem.
Per configurare la connessione di rete per l'operatore della sim inserita procedere nel seguente modo:
Come prima cosa procurarsi i settaggi di configurazione per l'operatore mobile in questione (cercando su Google si possono trovare agevolmente);ora cliccare sull'icona di reti wireless presente in basso a destra :scegliere la voce corrispondente solitamente al nome dell'operatore e cliccare sul pulsante "Connetti".
Quando richiesti inserire i parametri e cliccare su "Ok".
La guida qui fornita non invalida la garanzia del dispositivo in questione.
Nota Bene: La guida è valida sulle versioni di Windows pari o successive a Windows 7 pertanto i possessori di Windows vista ed XP potrebbero trovare problemi.
Seguendo la seguente procedura è possibile solo l'attività di navigazione Internet quindi non è possibile utilizzare funzioni quali l'invio e ricezione di chiamate o l'invio e ricezione di messaggi.