novembre 2013 |  http://www.cesariodeiako.blogspot.com

27 novembre 2013

INDICE PRESTAZIONI WINDOWS NON FUNZIONANTE?... COME RISOLVERE!



L'indice prestazioni di Windows è uno strumento introdotto in Windows Vista che classifica i componenti hardware del computer in uso e assegna un punteggio complessivo al computer.
Oltre a valutare la macchina in uso l'indice prestazioni serve per abilitare alcune ottimizzazioni specifiche per l'hardware che si sta utilizzando.
Spesso per svariati motivi non si riesce a portare a termine la valutazione del sistema.
Fortunatamente esiste una procedura molto semplice che solitamente è molto utile per risolvere il problema:
come prima cosa portarsi nel percorso  C:\windows\perfomance\winsat\datastore\ ,  eliminare tutti i file presenti, riavviare il pc e infine rieseguire la valutazione del sistema.
Nota Bene: in alcuni casi per portare a termine correttamente la valutazione del pc è necessario aggiornare i driver del chipset e della scheda video.

20 novembre 2013

SALVARE E RIPRISTINARE IL PROFILO DI MOZILLA THUNDERBIRD



Se siete soliti formattare il computer ed utilizzate Mozilla Thunderbird come client di posta elettronica sicuramente vi può essere molto utile salvare l'intero profilo di configurazione di Mozilla Thunderbird per poi ripristinarlo al termine delle operazioni di manutenzione.
Per fare ciò abilitare la visualizzazione dei file nascosti dalle opzioni cartella di Windows:
Apriamo una cartella a caso(es. Documenti) ;
Selezioniamo “Strumenti” , “Opzioni Cartella”, “Visualizza” ;
Selezioniamo “Visualizza cartelle e file nascosti” dal menu  “Cartelle e file nascosti” e confermare con il pulsante "Ok".
Dopo aver fatto ciò portarsi nella cartella C:\Documents and Settings\\DatiApplicazioni\ (Per Windows 2000/XP) o C:\Users\\AppData\Roaming\ (Da Windows Vista a Windows 8.1) e copiare la cartella denominata "Thunderbird" in un’ unità rimovibile per copiare l'intero profilo.
Per ripristinare il profilo innanzitutto reinstallare Mozilla Thunderbird, eseguirlo, chiuderlo e riportarsi nei percorsi su scritti sostituendo la cartella esistente con quella precedentemente salvata.

12 novembre 2013

ACCEDERE ALLA MODALITA’ PROVVISORIA DI WINDOWS 8 E 8.1 CON IL TASTO F8



Come ben sapete in Windows 8 e 8.1 non è possibile accedere alla modalità provvisoria tramite la pressione del tasto F8 prima del caricamento del logo di Windows.
Questo  spesso può essere molto fastidioso per l’utente che per accedere alla modalità provvisoria deve ricorrere a svariati passaggi.
Per fortuna esiste una soluzione che permette l’accesso della modalità provvisoria con tasto F8.
Per abilitare questa funzione è sufficiente premere i tasti “Windows+c”, cercare “prompt dei comandi” ed eseguirlo come amministratore.
Per fare ciò premere il tasto destro e scegliere il comando “esegui come amministratore”.
Una volta fatto ciò incollare nel terminale il comando bcdedit /set {default} bootmenupolicy legacy
e confermare con il tasto invio.
Infine attendere il messaggio “operazione completata”.
Per annullare le modifiche seguire nuovamente la procedura sopra scritta inserendo però all’interno del prompt dei comandi il comando:
bcdedit /set {default} bootmenupolicy standard.

07 novembre 2013

TV SAMSUNG LCD FATICA AD ACCENDERSI ? ECCO COME RISOLVERE



Ultimamente mi sono capitati molti tv LCD Samsung che presentano un difetto all'accensione. Si può udire ,infatti, il relè scattare più volte con un ritardo dell'accensione variabile dai pochi secondi ai 5 minuti.
Spesso per questo difetto molti tecnici optano per la sostituzione dell'intera scheda di alimentazione facendo spendere così ai poveri utenti una cifra che oscilla tra i 200 e i 300 €.
Il difetto spesso è imputabile ad alcuni condensatori situati sulla scheda di alimentazione che, per causa di surriscaldamento, si usurano ritardando o rendendo impossibile l'avvio della tv.
Su molti modelli i condensatori in questione sono i seguenti:
CM806, CM811, CM812 e CM817

ciò non toglie che non ci possano essere altri condensatori rovinati.
I condensatori non funzionanti sono facilmente riconoscibili perché su di essi sono presenti dei rigonfiamenti sulla parte superiore, delle bruciature o delle perdite di liquido biancastro.
Per risolvere il problema è sufficiente smontare la scheda di alimentazione del tv e procedere alla sostituzione dei componenti incriminati.
Nota bene: Se non si è pratici di saldature è consigliabile rivolgersi ad un tecnico poiché l'intervento può costare massimo 50 €.

02 novembre 2013

TESTARE IL FUNZIONAMENTO ED I VOLTAGGI DI UN ALIMENTATORE ATX



Spesso chi fa riparazioni informatiche si imbatte in problemi relativi agli alimentatori dei pc desktop. Infatti questi ultimi essendo di tipo switching sono molto delicati e dopo anni di funzionamento sono soggetti a usura.
Per testare un alimentatore come prima cosa aprirlo smontando la scocca superiore e pulirlo dalla polvere tramite un getto d'aria compressa; dopo di che , verificare visivamente se sono presenti dei condensatori rigonfi o esplosi o se sono presenti bruciature su i componenti rimasti.
Nota bene: se l'alimentatore non dà nessun segno di vita verificare che i fusibili al suo interno siano funzionanti impostando il tester a OHM e verificando la continuità del fusibile.
Se il fusibile risulta interrotto sostituirlo.
Se all'interno dell'alimentatore i componenti sembrano in buono stato verificare l'accensione dell'alimentatore ed i voltaggi.
Per fare ciò richiudere l'alimentatore e ponticellare il filo del verde con uno qualsiasi dei fili neri presenti sul contatto a 20 pin.
Se così facendo l'alimentatore si accende e si sentono le ventole girare impostare il multimetro su 20 V (corrente continua) e posizionare il puntale nero del tester su uno dei qualsiasi fili neri presenti sul connettore a 20 pin e con il puntale rosso verificare che i voltaggi siano come nell'immagine sotto:

Le tolleranze sono solitamente del +-5%.
Nota Bene: Durante la fase di smontaggio dell'alimentatore e la verifica visiva dei componenti interni scollegare l'alimentatore dalla rete elettrica e lasciarlo senza alimentazione per almeno 30 minuti per eliminare eventuali cariche elettriche contenute nei condensatori.
La redazione di http://www.cesariodeiako.blogspot.com ricorda che si ha a che fare con materiale elettrico che, se difettoso, potrebbe essere pericoloso per cose e/o persone: pertanto raccomanda di prendere tutte le precauzioni del caso prima di operare.
L'autore non si assume alcuna responsabilità.