SOSTITUIRE LE BATTERIE DI UN GRUPPO DI CONTINUITÀ |  http://www.cesariodeiako.blogspot.com

24 luglio 2013

SOSTITUIRE LE BATTERIE DI UN GRUPPO DI CONTINUITÀ



I gruppi di continuità sono dispositivi che servono per garantire una corrente costante e modulata ai nostri computer, infatti tutti gli sbalzi di tensione vengono evitati proprio grazie al gruppo di continuità.
Come ben sapete il gruppo di continuità è dotato di una batteria che serve proprio a non far spegnere il computer quando viene a mancare l'energia elettrica.
Può succedere che il gruppo di continuità da un giorno all'altro non riesca più a mantenere il carico in assenza di energia elettrica: questo capita perchè le batterie all'interno degli UPS sono costantemente sotto carica e di solito sono a temperature superiori a quelle per le quali sono state progettate.
Un altro scenario che può capitare spesso è che dopo aver lasciato il gruppo di continuità in stato di inattività per qualche tempo è possibile che l'UPS si rifiuti di accendersi, non mantenga il carico per il quale è stato progettato o addirittura si accenda emettendo un segnale di allarme e accendendo la spia che indica il guasto.
Nonostante ciò non è giunto ancora il momento di smaltirlo, infatti solitamente la causa dei problemi già menzionati è la batteria o le batterie che sono all'interno del gruppo di continuità.
Cambiare le batterie è un modo per risparmiare un bel po’ di soldi , infatti una batteria può venire a costare massimo 40 euro mentre un gruppo nuovo di fascia alta può anche venire a costare dai 100 euro in su.
Inoltre cambiare le batterie non è un operazione difficile e non richiede molto tempo.
Per cominciare scollegare il gruppo di continuità dalla rete elettrica e da tutte le periferiche a cui è collegato,  metterlo su un piano di lavoro comodo e cominciare a rimuovere le viti che lo chiudono tenendo ben in mente la posizione di eventuali viti di tipo diverso.
Scollegare la batteria dalla scheda logica tirando verso l'alto gli spinotti che lo tengono agganciato.
Per evitare scoppiettii, scintille e danni alla circuiteria del gruppo di continuità è consigliabile rimuovere dalla scheda prima il polo negativo (nero) e successivamente il polo positivo (rosso).
Ora leggere i dati della batteria tra cui marca, modello, voltaggio e amperaggio e acquistarne una con le stesse caratteristiche da un negozio di elettronica per rimontarla all'interno dell'UPS .
Se sono presenti 2 batterie all'interno del gruppo collegarle in serie cioè collegando il polo positivo della prima batteria sul polo negativo della seconda batteria e viceversa.
Per completare l'opera ricollegare i morsetti dell'ultima batteria alla scheda logica dell'UPS collegando questa volta prima il polo positivo e successivamente il polo negativo.
Ora richiudere l'UPS tramite le viti precedentemente rimosse e caricarlo per circa 8 ore senza collegare alcuna periferica.
Attenzione: All'interno dei gruppi di continuità sono presenti componenti accumulatori (come ad esempio le batterie e i condensatori) che se maneggiati scorrettamente possono essere altamente dannosi ed in alcuni casi letali, pertanto fare attenzione a scaricare i condensatori più grandi e non far cortocircuitare le batterie utilizzando attrezzi come il cacciavite o pinze.
Inoltre se una batteria all'interno di un gruppo di continuità è esplosa si consiglia di non maneggiarla a mani nude poiché contiene dei materiali nocivi alla salute.
La redazione di http://www.cesariodeiako.blogspot.com non si assume responsabilità di alcun tipo per eventuali danni causati a cose e/o persone per le indicazioni scritte in questo post.
Nota Bene: Questa è una guida generale e non specifica per un modello di UPS pertanto le procedure qui scritte possono variare leggermente.

Nessun commento:

Posta un commento

La redazione del sito internet http://www.cesariodeiako.blogspot.com non può essere ritenuta in alcun modo responsabile dei commenti rilasciati dai propri lettori nel blog e negli altri servizi offerti. Tuttavia si riserva il diritto di moderare, modificare ed eliminare i commenti quando necessario. Il giudizio della redazione e dei moderatori è insindacabile.
Si consiglia vivamente di leggere il regolamento disponibile all'indirizzo http://cesariodeiako.blogspot.com/p/informazioni-legali-e-condizioni.html prima di rilasciare un commento.