luglio 2013 |  http://www.cesariodeiako.blogspot.com

29 luglio 2013

INSTALLARE FLASH PLAYER SU ANDROID



Come ben sapete Adobe Flash Player non è più supportato su Android e di conseguenza non si possono visualizzare correttamente alcuni siti web che poggiano su questa tecnologia.
Per fortuna è possibile installare flash player in un modo molto semplice:
Per cominciare scaricare adobe flash player per Android dal seguente link: http://download.macromedia.com/pub/flashplayer/installers/archive/android/11.1.115.54/install_flash_player_ics.apk .
Dopo aver scaricato il file collegare tramite il cavo usb lo Smartphone al computer e trasferire su di esso l'installer di Flash Player appena scaricato.
Per installare Flash Player installare da Google Play un qualsiasi file manager come Astro e eseguire l'installazione dal file precedentemente trasferito sul telefono.
Infine aprire il browser di android e andare su Impostazioni > Avanzate > Attiva plug-in
Si consiglia di impostare flash player in modo che effettui una richiesta alla sua attivazione.

24 luglio 2013

SOSTITUIRE LE BATTERIE DI UN GRUPPO DI CONTINUITÀ



I gruppi di continuità sono dispositivi che servono per garantire una corrente costante e modulata ai nostri computer, infatti tutti gli sbalzi di tensione vengono evitati proprio grazie al gruppo di continuità.
Come ben sapete il gruppo di continuità è dotato di una batteria che serve proprio a non far spegnere il computer quando viene a mancare l'energia elettrica.
Può succedere che il gruppo di continuità da un giorno all'altro non riesca più a mantenere il carico in assenza di energia elettrica: questo capita perchè le batterie all'interno degli UPS sono costantemente sotto carica e di solito sono a temperature superiori a quelle per le quali sono state progettate.
Un altro scenario che può capitare spesso è che dopo aver lasciato il gruppo di continuità in stato di inattività per qualche tempo è possibile che l'UPS si rifiuti di accendersi, non mantenga il carico per il quale è stato progettato o addirittura si accenda emettendo un segnale di allarme e accendendo la spia che indica il guasto.
Nonostante ciò non è giunto ancora il momento di smaltirlo, infatti solitamente la causa dei problemi già menzionati è la batteria o le batterie che sono all'interno del gruppo di continuità.
Cambiare le batterie è un modo per risparmiare un bel po’ di soldi , infatti una batteria può venire a costare massimo 40 euro mentre un gruppo nuovo di fascia alta può anche venire a costare dai 100 euro in su.
Inoltre cambiare le batterie non è un operazione difficile e non richiede molto tempo.
Per cominciare scollegare il gruppo di continuità dalla rete elettrica e da tutte le periferiche a cui è collegato,  metterlo su un piano di lavoro comodo e cominciare a rimuovere le viti che lo chiudono tenendo ben in mente la posizione di eventuali viti di tipo diverso.
Scollegare la batteria dalla scheda logica tirando verso l'alto gli spinotti che lo tengono agganciato.
Per evitare scoppiettii, scintille e danni alla circuiteria del gruppo di continuità è consigliabile rimuovere dalla scheda prima il polo negativo (nero) e successivamente il polo positivo (rosso).
Ora leggere i dati della batteria tra cui marca, modello, voltaggio e amperaggio e acquistarne una con le stesse caratteristiche da un negozio di elettronica per rimontarla all'interno dell'UPS .
Se sono presenti 2 batterie all'interno del gruppo collegarle in serie cioè collegando il polo positivo della prima batteria sul polo negativo della seconda batteria e viceversa.
Per completare l'opera ricollegare i morsetti dell'ultima batteria alla scheda logica dell'UPS collegando questa volta prima il polo positivo e successivamente il polo negativo.
Ora richiudere l'UPS tramite le viti precedentemente rimosse e caricarlo per circa 8 ore senza collegare alcuna periferica.
Attenzione: All'interno dei gruppi di continuità sono presenti componenti accumulatori (come ad esempio le batterie e i condensatori) che se maneggiati scorrettamente possono essere altamente dannosi ed in alcuni casi letali, pertanto fare attenzione a scaricare i condensatori più grandi e non far cortocircuitare le batterie utilizzando attrezzi come il cacciavite o pinze.
Inoltre se una batteria all'interno di un gruppo di continuità è esplosa si consiglia di non maneggiarla a mani nude poiché contiene dei materiali nocivi alla salute.
La redazione di http://www.cesariodeiako.blogspot.com non si assume responsabilità di alcun tipo per eventuali danni causati a cose e/o persone per le indicazioni scritte in questo post.
Nota Bene: Questa è una guida generale e non specifica per un modello di UPS pertanto le procedure qui scritte possono variare leggermente.

15 luglio 2013

RICEVERE UNA NOTIFICA OGNI VOLTA CHE UN DISPOSITIVO SI CONNETTE ALLA RETE WIRELESS



Come ben sapete le reti wireless sono meno sicure delle reti cablate, infatti mentre nelle reti cablate per avere accesso alla rete si ha bisogno di un collegamento fisico nelle reti senza fili basta conoscere la password della rete.
Scoprire la password di una rete wireless non è più un operazione molto difficile per chi mastica un po’ di informatica e quindi può tornare molto utile un software che notifica ogni volta che un nuovo dispositivo si connette alla nostra rete.
A questo proposito vi propongo un software gratuito denominato Wireless Network Watcher che, se configurato correttamente, è in grado di notificare ogni nuovo dispositivo che utilizza la rete.
Per cominciare innanzitutto scaricare il software dal link a fine post e successivamente scompattare l'archivio.
N.B.  Se si conta di utilizzare il software spesso si consiglia di scaricare la versione installer.
Ora aprire il software e cliccare su "Option" situato sulla barra dei menù e spuntare le seguenti voci: "Put icon on tray", "Tray alloon on new device", "Background scan", "Beep on new device" ed infine "Scan on program start".
Ora portarsi nuovamente sul menù Option e successivamente cliccare su "Advanced options" e nel campo denominato "Background scan interval" inserire il numero 600 per far eseguire la scansione dei dispositivi connessi ogni 10 minuti e spuntare la voce "activate the beep/tray balloon alert only if the device is detected in the first time" e confermare le impostazioni tramite il pulsante "Ok".
N.B. E' possibile chiudere la finestra del software poiché rimarrà comunque attivo nell'aria di notifica.
Per scaricare Wireless Network Watcher fare riferimento a questa pagina.